[Al meglio di 5] I miei OLI preferiti

Da quando i miei capelli, dopo l'estate, hanno deciso di diventare crespi, o più propriamente un mix tra grasso sulla cute e secco da far pena sulle lunghezze (davvero, capelli?! What the hell?!?), ho cominciato un po' a spaziare la mia conoscenza sugli oli (n.d.r.: e sì, si dice OLI e non OLII!). 
Inoltre, come ormai avrete capito da qualche post, ho imparato a fare il burro corpo montato: ovviamente, una volta che lo faccio, voglio che sia il più ricco possibile: ricordatevi che se volete provare a vincerlo dovete andare su questo post e seguire le regole del giveaway :D

Dunque è stata proprio per necessità che ho deciso di ampliare il mio parco oli, e ad oggi sono in grado di darvi una classifica dei miei 5 preferiti in assoluto. Ovviamente cercherò di spiegarvi anche a cosa servono, come si usano, da dove provengono e dove potete acquistarli ^_^





Ho deciso di raggruppare gli ultimi 4 in un'unica foto, perché.... guardate le boccettine!!! <3 
No, in verità perché volevo lasciare la suspence per l'olio al primo posto. 
Certo, avrei potuto fare una foto per ogni olio... già. Ormai è troppo tardi, suvvia.



5

Alla quinta posizione metto l'Olio di Cocco: signori e signore, cosa NON fa l'Olio di Cocco? 
E' stato uno dei primi oli su cui ho messo le zampe, spinta dalle miriadi di recensioni positive a riguardo. E infatti mi sento di confermarle tutte!
Quest'olio (la sua nomenclatura nell'INCI è Cocos Nucifera) is ottiene dalla polpa essiccata della noce di cocco: c'è chi lo raffina ulteriormente e lo profuma, c'è chi invece lo lascia abbastanza grezzo (cosa che preferisco) e fa sì che il suo profumo originario (da sballo) rimanga intatto. A temperature molto fredde si solidifica, rendendo il suo uso perfetto per la creazione di burri corpo o, semplicemente, lo si può maneggiare più facilmente. Superati i 25 gradi, invece, torna allo stato liquido
Ovviamente, trattandosi di un olio vegetale, si può usare anche in cucina: certo sarebbe un peccato usare quelli grezzi e costosi... esistono infatti moltissime varianti più lavorate che permettono il loro uso anche per la frittura o per i condimenti. Francamente in questo campo non l'ho mai provato!
Vi riporto le sue proprietà da Wikipedia:
L'olio contiene circa il 90% di acidi grassi saturi, simili ai grassi saturi contenuti nei prodotti animali, analogamente metabolizzati, ma con basse percentuali di acido stearico ed alte di laurico e miristico. È privo, in quanto vegetale, di colesterolo e tra gli oli vegetali è tra quelli che hanno la minore quantità di acidi grassi insaturi, quindi con minime quantità di acido oleico, che è l'acido grasso insaturo tipico delle olive.
Quello che vedete in foto, in verità, è di Shea Butter Cottage (qui il link all'acquisto): l'ho dovuto travasare nella boccetta di Tea Natura perché mi è arrivato in una jar, ed essendo in questo momento assolutamente liquido, rischiavo di farlo volare in giro per casa. In ogni caso, ho usato anche (per ovvi motivi) quello di Tea ed è altrettanto valido. Un punto a favore dell'Olio di Cocco in generale è che è anche tra gli oli più economici

Da solo è perfetto sulla pelle del corpo come potente idratante, come doposole, o sui capelli (sia asciutti come leave in - ovviamente solo per chi ha i capelli secchi o, per esempio, necessita di definizione ai ricci - sia come impacco pre-shampoo, ovvero come lo uso più spesso io). 
Inoltre, per noi donzelle, è un alleato prezioso per lo struccaggio. In pochissimo elimina ogni traccia di trucco, anche quello più ostinato: non lo amo moltissimo in questo caso perché mi lascia la pelle un po' unticcia, ma a mali estremi, estremi rimedi, come si suol dire. Insomma, ad avere l'Olio di Cocco in casa non si fa mai male: torna utile in ogni situazione. 
Questo che ho io, inoltre, fa un profumo di Cocco (vero, non fasullo!) che santi numi


4

Alla quarta posizione ho inserito un Olio che mi sta dando ENORMI soddisfazioni: l'olio di Ricino! Questo che vedete in foto è di Erboristeria Magentina, e si trova un po' ovunque nelle Erboristerie. Qui comunque vi rimando al link del loro sito :) Questo che ho io è miscelato anche con olio di Rosmarino, cosa che mi ha spinta ulteriormente a comprarlo, dato l'uso a cui l'ho destinato.

L'Olio di Ricino (Ricinus Communis) è un olio estratto a freddo dai semi della pianta omonima: è famoso per il suo alto potere lubrificante, e infatti la più grande particolarità è la sua viscosità, che lo rende un olio difficile da usare se non in quantità minime, o, meglio ancora, se in combinazione con altri oli che lo rendano più fluido (Jojoba in primis). Vi riporto una curiosità sempre da Wikipedia:

La somiglianza chimica tra l'acido ricinoleico (circa l'83% in quest'olio!) e la prostaglandina E1 lo fa ritenere utile nei cosmetici per rinforzare capelli e ciglia. 

Ed è proprio questo l'uso che ne sto facendo io, ottenendo risultati strepitosi: lo applico sulle ciglia con un cotton fioc, prima di andare a letto. E' più di una settimana che faccio questa operazione e, già a distanza di pochi giorni, noto una grande differenza soprattutto in termini di durezza del fusto cigliare. Mi sembra anche che le ciglia si stiano allungando molto! Per fortuna ho già delle belle ciglia lunghe, ma in questo modo sono di sicuro più folte e forti, e mantengono di più la curvatura quando metto il mascara.
Proprio questo di Erboristeria Magentina, come vi dicevo, è allungato con olio di Rosmarino, anch'esso ottimo lucidante e rinforzante: un cucchaino di quest'olio, aggiunto a una miscela ricca di oli più fluidi, può sicuramente contribuire a rinforzare i capelli e a lucidarli.

Un'altra curiosità è l'uso dell'olio di Ricino per favorire il parto o per la dismenorrea: essendo originariamente utilizzato come lassativo, se massaggiato nella zona addominale, rilasserebbe le pareti, anche quelle uterine. Francamente l'idea un po' mi inquieta, ma se qualcuna di voi ha idea della sua efficacia, lo scriva pure!



3


E siamo giunti alla TOP 3!
Al terzo posto inserisco una new entry: l'Olio di Crusca di Riso. Questo che ho io l'ho comprato da Makeit Lab (qui il link per l'acquisto) e già me ne sono follemente innamorata. 
Si trova nell'INCI con il nome Oryza Sativa Bran Oil, e queste sono le sue caratteristiche (trovate sul sito Alimentipedia):

Ha un eccellente potere emolliente sull’intestino ed è particolarmente indicato ai bambini e alle persone anziane. Contiene gamma orizanolo che, secondo alcuni studi, dovrebbe innalzare il livello di testosterone, e delle endorfine, aiutare nella menopausa, abbassare il colesterolo cattivo (LDL) e ridurre i grassi nel sangue. Il processo di estrazione, però non è dei migliori, non amato dai sostenitori del biologico! Viene preparato con gli avanzi della sbramatura (lolla) e spulatura (pula) nei quali sono rimaste tracce dell'embrione del chicco di riso. Segue poi la spremitura e la depurazione; è a questo punto che intervengono i solventi chimici[...].
Lo si trova usato in cosmetica, nelle creme, nelle creme solari per il suo fattore protettivo naturale anti UVA. È apprezzato per il suo potere emolliente, idratante, levigante della pelle. La sua composizione, perfettamente bilanciata in acido oleico, linoleico, palmitico e Vitamina E, ne fa un olio particolarmente indicato per combattere l’invecchiamento cutaneo.

Io lo sto usando principalmente su capelli e corpo, e devo dire che è uno dei pochissimi Oli a lasciarmi la pelle (e i capelli) super idratati per giorni e giorni.
Il suo uso perfetto è per ristrutturare (o proteggere) i capelli dopo o durante l'estate, dato appunto il suo potere naturalmente filtrante per i raggi UVA.



2

Al secondo posto sul podio un antico e sempre rinnovato amore: l'olio di Argan <3
Si trova nell'INCI col nome di Argania Spinosa Kernel Oil, e si estrae appunto dai frutti della pianta omonima, che cresce tipicamente in Marocco. 
E' un olio ricco di trigliceridi, e (sempre da Wikipedia):

Tradizionalmente, l’olio di argan è stato conosciuto per le sue proprietà cardio protettive e per il trattamento di infezioni della pelle. Dati epidemiologici hanno dimostrato che, il consumo regolare di olio di argan per uso alimentare, può avere significativi effetti protettivi contro le neoplasie del tratto colon-rettale, della prostata, del seno, del pancreas e dell’endometrio. Alcuni esperimenti hanno dimostrato un’attività ipolipemizzante sugli esseri umani ed antidiabetica sugli animali. Inoltre, tra le proprietà farmacologiche dell’olio di argan si possono annoverare: inibizione della crescita batterica, anti-diabetico e protettivo del sistema cardio vascolare. [...] Le emulsioni per uso cosmetico, contenenti olio di argan, sono spesso definite idratanti, anti-età e ricostituenti.

Quello che ho io (ormai consumato da me e mia madre) è della marca KOS (qui il link al sito). E' un potentissimo antiossidante, ricco di vitamina E ed è elasticizzante. Per questo motivo può essere usato in sinergia su corpo (sopratutto se avete smagliature) e viso.
L'uso sui capelli è consigliato a chi soffre di cuoio capelluto sensibile, magari a rischio forfora.

E' un olio abbastanza leggero e fluido al tatto, cosa che mi entusiasma date le sue incredibili proprietà! Io, infatti, lo uso principalmente sul viso: in forma pura, la notte. Durante il giorno si trovano delle perfette combinazioni in crema che funzionano egregiamente anche sulle pelli miste. Penso infatti alla crema de La Saponaria, all'Aloe e Argan (Qui il link all'acquisto).



1

E al primo posto troviamo.... *rullo di tamburi*




LUI! Il buon vecchio OLIO D'OLIVA! Quello che si usa in cucina e che fa godere il nostro palato è uno degli Oli più completi e perfetti anche per capelli, viso e corpo.

Si trova in cosmesi con il nome di Olea Europaea ed è ricco di acidi grassi monoinsaturi (sono considerati grassi "buoni", in quanto favoriscono la sostituzione del colesterolo LDL presente nel sangue, causa di infarti e di ostruzioni vascolari, con colesterolo HDL, che non rappresenta invece una fonte di pericolo per l'organismo) ed è ricco di fenoli e tocoferoli (antiossidanti). 

Insomma, basta semplicemente andare in una qualunque cucina in Italia, per trovare un olio ricco di proprietà altamente benefiche: aldilà, appunto, dell'alimentazione, in quest'olio ho trovato un potentissimo alleato per contrastare il crespo dei capelli, se usato come impacco pre-shampoo
Li nutre talmente tanto (senza appesantirli!) che mi permette di evitare balsami e altri ingredienti condizionanti. Credo davvero che sia l'unico ingrediente con cui ho visto miglioramenti ad occhio nudo dopo una sola applicazione. Certo, l'odore è un tantino forte, ma se lo si miscela con altri ingredienti viene completamente coperto (poi, in realtà, a me piace).  

Strano a dirsi, eppure sul viso non mi crea nessun problema di unto: l'ho usato più volte come struccante, ed è scivolato via senza lasciarmi la pelle appiccicosa o oleosa.

Inutile aggiungere che sul corpo è fantastico: uno scrub eccezionale che spesso mi creo in casa consiste di olio d'oliva e fondi di caffè (o a volte sale marino). Dopo averlo usato non avete assolutamente bisogno di usare una crema idratante sul corpo.

Meglio di così, cosa si può volere!? :D 

E questi erano i miei TOP 5
E voi, che oli utilizzate? Quali sono i vostri preferiti?
P.S.: Fatemi sapere se vi interessa la ricettina bomba anti-crespo che ultimamente sto facendo! 

Ricordatevi che c'è il Giveaway in corso

Un abbraccio e a presto!
xoxoxo

9 commenti:

  1. Interessanterrimo! Io sono solo un'umile neofita degli oli: principalmente olio di cocco (capelli e struccaggio) e il beneamato olio di ricino che uso da un mesetto circa sulle sopracciglia. Non lo credevo possibile ma sui miei peletti ha un potere stranamente lisciante, il che lo rende un holy grail per me. Ne vorrei trovare uno da usare come impacco pre-shampoo perché adesso che li ho spuntati un pochino non vorrei che le punte si rovinassero nel giro di due mesi e pensavo proprio all'olio d'oliva! Domandina: tu quanto lo tieni su prima di lavare i capelli? <:
    E assolutamente ho bisogno della tua ricetta anti-crespo, so pls... *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. minimo 2 ore, massimo tutta la notte! anche io che mi sono da poco spuntata tutte le doppie punte sto facendo impacchi su impacchi per riuscire a riparare i vecchi danni! per il momento ho accantonato le erbette e via di oli, appunto!
      la ricettina allora la faccio al prossimo post *_*

      Elimina
  2. Su olio di ricino e olio di oliva mi trovi tanto d'accordo. Meno d'accordo sull'olio di cocco (ok che lo metti al quinto posto, ma su di me l'effetto è gradevole solo come leave in). Ci avrei aggiunto l'olio di Jojoba e l'olio di semi di lino che non mi è spiaciuto affatto.
    Poi ce ne sono tanti che vorrei provare, pian piano farò più esperienza. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sull'olio di cocco hai ragione: l'ho messo appunto al 5° posto perché, sui miei capelli a spaghetto, serve solo come lucidante prima dello shampoo, poi stop!
      Gli oli di Jojoba e di semi di lino non li ho mai provati! Di mio realizzo il gel di semi di lino, che aggiungo sempre ai mega impacchi :D

      Elimina
    2. Voglio farlo da molto tempo il gel di semi di lino, ma non ho trovato mai i semi (o comunque scordo di cercare -.-).
      Jojoba sulla mia pelle ha proprio un azione elasticizzante, mi piace tanto. E' da un po' che non lo riprendo ma conto di comprarlo presto!

      Elimina
    3. Mi sa proprio che lo prenderò la prossima volta, lo voglio provare sul viso! :D

      Elimina
  3. Devo devo devo comprare l'olio di cocco.. io uso molto l'olio di mandorle e anche in questo caso ne faccio tanti usi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stra-consigliato :) vedrai che bel profumino *_*

      Elimina
  4. Nuova iscritta mia cara,ammetto di non essere un'esperta dei prodotti da te selezionati...però ho letto con interesse il post.
    Bacio.
    Ale
    http://alespinkfairytale.blogspot.it/

    RispondiElimina